Biografia

Andrea (Andy) Rocchelli (27 Settembre 1983 – 24 Maggio 2014) è stato un fotoreporter freelance, membro e fondatore del collettivo indipendente di fotografi Cesura.

Dopo la laurea specialistica in design della comunicazione, conseguita presso il Politecnico di Milano nel 2007, Andy Rocchelli ha cominciato a lavorare in ambito fotografico con un tirocinio presso l’agenzia Grazia Neri ed è in seguito diventato assistente del fotografo Magnum Alex Majoli. Nel 2008, insieme ad altri quattro fotografi, ha fondato Cesura, un collettivo indipendente mirato alla produzione di progetti fotografici senza compromessi commerciali.

Il portfolio fotogiornalistico di Rocchelli è molto variegato: ha documentato il fenomeno del velinismo in italia,  la Primavera Araba in Libia ed in Tunisia, le violazioni dei diritti umani in Kyrgyzstan e Ingushetia, le condizioni dei migranti nel meridione d’Italia e il loro sfruttamento da parte della criminalità organizzata.

L’Europa orientale e la Russia sono state aree geografiche di spiccato interesse per Rocchelli.

Le sue foto sono state pubblicate da testate della stampa internazionale quali Le Monde, Newsweek, The Wall Street Journal, Neue Zürcher Zeitung, Kommersant e Novaya Gazeta.

Al momento della sua uccisione Russian Interiors, il suo primo libro fotografico, era quasi completo. Il volume è stato pubblicato postumo da Cesura.

Rocchelli è stato ucciso il 24 Maggio 2014 ad Andreyevka, nelle vicinanze della città di Sloviansk, Ucraina Orientale, mentre documentava le condizioni dei civili intrappolati nel conflitto del Donbass. Insieme a Rocchelli quel pomeriggio erano l’attivista dei diritti umani ed interprete Andrei Mironov – anch’egli rimasto ucciso nel medesimo attacco-  il fotoreporter francese William Roguelon, e un autista locale.

Durante una sosta in prossimità di binari abbandonati, il gruppo  è stato fatto oggetto di un accanito attacco di artiglieria pesante e leggera. Il tiro mirato, che ha ucciso Mironov e Rocchelli e ferito gravemente Roguelon è stato riconosciuto come non accidentale dalle autorità inquirenti italiane.

Nel Maggio 2016 sono state ritrovate le ultime foto scattate da Rocchelli mentre si trovava sotto tiro, prima di essere ucciso: queste documentano la durata dell’attacco, la conformazione del luogo ove si trovavano le vittime e il loro abbigliamento di civili inermi

Mostre

2014, 4-9 Settembre, Ukraina Revolution, curata da Cesura e dall’associazione Ilaria Alpi; Palazzo Graziani, San Marino, SM.

2014, 20 Settembre – 2 Novembre, Evidence, curata dal fotografo Gianluca Grossi e da Cesura; Spazio Reale, Monte Carasso, Bellinzona, CH.

2015, 5 Giugno – 5 Luglio, Stories, curata da Cesura e da Lucia Rocchelli; Palazzo del Broletto, Pavia, IT.

2015, 30 Settembre – 15 Novembre, Stories, curata da Cesura e da 3/3; Museo di Roma in Trastevere, Roma, IT.

2017, 3 – 7 Maggio, Dall’Ultimo Fronte: l’Ucraina di Rocchelli e Mironov, curata da Leonardo Brogioni; Triennale di Milano, IT. La mostra è stata organizzata nell’ambito del Festival dei Diritti Umani di Milano.

2017, 23 Novembre – 14 Gennaio, Andy Rocchelli: Letzte Front, curata da Miklos Klaus Rosza in collaborazione con COOPI; Photobastei, Zurigo, CH.

Pubblicazioni

Il libro fotografico Russian Interiors è un intimo ritratto dell’universo femminile nei paesi ex-sovietici: il volume è stato pubblicato postumo a fine 2014. Apprezzato dalla critica internazionale, è stato citato da Martin Parr come uno dei migliori 10 libri fotografici del 2014, British Journal of Photography.

Premi

2014, 13 Giugno, premio fotografico Ponchielli 2014, dedicato ad Andrea Rocchelli, Milano, IT.

2014, 7 Settembre, premio Kamerton al giornalismo indipendente, assegnato ad Andrea Rocchelli ed Andrei Mironov. Il premio è intitolato alla memoria della giornalista russa Anna Politkovskaya, Mosca, RU.

2014, Dicembre, premio San Siro al valore civico, assegnato dal Comune di Pavia, IT.

2015, 25 Aprile, World Press Photo 2015, II premio nella sezione Portraits, Stories, assegnato alla serie Russian Interiors, Amsterdam, NL.

2015, Giugno, la Commissione per la tutela e la promozione dei diritti umani delegata dal Senato all’OSCE ha dedicato una targa commemorativa in Parlamento ad Andy Rocchelli come tributo per coloro che sono caduti in difesa dei valori fondativi dell’OSCE in aree di conflitto, Roma, IT.